Ultime Notizie
Home » COMUNI » Carlopoli » Carlopoli – All’Abbazia di Corazzo approda “Sognando la meta”

Carlopoli – All’Abbazia di Corazzo approda “Sognando la meta”

Abbazia Corazzo Gedeone 2Carlopoli – Nei giorni scorsi nella spettacolare cornice dell’Abbazia di Corazzo dove ha luogo il progetto “Gedeone” (percorso di agricoltura terapeutica, turismo sociale e di valorizzazione dei beni ambientali), nel contesto delle attività programmate si è tenuta la presentazione del libro di Angela Pettinato “Sognando la meta” edizioni Narcissus. Il libro, per la gioia dell’autrice ha fatto tappa all’Abbazia di Corazzo, sito suggestivo cui ha dato l’humus e alimentato il seme per la nascita del romanzo. Tra i partecipanti all’evento culturale presente anche il sindaco di Carlopoli, Mario Talarico, l’assessore alla Cultura, Maria Antonietta Sacco, ed altri amministratori dei Comuni limitrofi.  Dopo i saluti del “padrone di casa” Antonio Mangiafave, presidente dell’associazione“San Pietro e Paolo” e l’introduzione di Pasqualina Arcuri, l’autrice Pettinato ha detto: “Ho tenuto a fare la presentazione nel punto esatto dove è nato tutto, come a ringraziare il posto e quel momento del passato per tutto quello che di bello sta accadendo nella mia vita”. Pettinato ha aggiunto: “In questo luogo sacro, già immortalato dal genio di chi l’ha costruito e abitato nei secoli, si sta ripetendo la storia della speranza e della fiducia; una nuova pagina di questo meraviglioso viaggio alle prese con il mio sognare”.

Abbazia Corazzo Gedeone 1La straordinaria capacità dell’autrice di raccontare in 140 pagine la storia di alcuni ragazzi che diventano adulti tra gioie e amarezze della vita. “Sognando la meta” è un vortice di emozioni che avvolge i vari protagonisti della storia. Dentro c’è la passione per il rugby, la ricerca di sé, i Sud che si incontrano (l’Etiopia e la Calabria), la voglia di riscatto, la lotta contro la ‘ndrangheta, la precarietà emotiva e lavorativa, le amicizie forti come le grandi pietre, il sogno come luogo di incontro e la realtà come spazio nel quale l’amore prende forma e si agita come le onde del mare. In queste pagine Sofia, Ettore, Sergio, Claudio e tutti gli altri crescono nutrendosi l’uno dell’altro e delle infinite possibilità che la vita mette loro davanti quando aprono gli occhi e ogni dove diventa la patria insperata della bellezza, il profumo da seguire per raggiungere la felicità.

di: Pasquale Taverna

Giornalista pubblicista, vive a Bianchi (CS), ha lavorato come docente nelle scuole superiori, con passione si occupa e promuove la cultura locale e con sensibilità segue i temi ambientali del territorio.

Verifica altro

Decollatura, il gruppo Passaggiari Avanti anima il borgo nel rispetto delle tradizioni

Un’iniziativa portata avanti da anni e che ha conquistato i visitatori per qualità e capacità ...

Un commento

  1. Grazie Pasquale per l’articolo! ne sono felice ed onorata e grazie ai ragazzi del Progetto Gedeone per tutto quello che stanno realizzando. Sognando la meta mi sta riempiendo di gioia perchè mi sta dando la possibilità di conoscere tante persone e di crescere grazie alle loro riflessioni e alla loro “presenza”. Dalle presentazioni dal vivo a quelle virtual nel mio blog (sognandolametaromanzo.blogspot.com) e nei vari social network si sta realizzando uno dei miei progetti più grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *