Ultime Notizie
Home » COMUNI » Carlopoli » Celebrando la Repubbica da Sant’Anna di Stazzema a Carlopoli: “Emozioni e Memoria”

Celebrando la Repubbica da Sant’Anna di Stazzema a Carlopoli: “Emozioni e Memoria”

di Raffaele Arcuri

Carlopoli valore delle memoria AnnaSalvare la memoria, questo è ciò a cui siamo chiamati oggi. Ricordare, a noi e ai posteri, quale patrimonio di sacrificio alberga sotto i termini “Repubblica Italiana” e “Costituzione”. A Sant’Anna, frazione del comune di Stazzema, in provincia di Lucca, il 12 agosto del 1944, furono 560 le vittime della guerra e della bestialità umana.

Carlopoli valore delle memoriaIn quei luoghi si consumò uno dei più atroci crimini commessi ai danni delle popolazioni civili nel secondo dopoguerra in Italia. Uomini, donne e bambini, ricordati con disarmante semplicità nella sala consiliare di Carlopoli da Anna Pardini, superstite della strage e da suo figlio Graziano Lazzeri, segretario dell’Associazione “Martiri di Sant’Anna”.

Carlopoli valore delle memoria tavoloIn occasione del 2 giugno al  Comune di Carlopoli hanno voluto ricordare questo episodio con un incontro: La Repubblica e la sua “Memoria” da Sant’Anna di Stazzema a Carlopoli. Come da programma, hanno partecipato insiema ad Adele Pardini Graziano Lazzari, il sindaco di Carlopoli, Mario Talarico, il presidente del Comitato provinciale dell’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), Mario Vallone, per l’Istituto Comprensivo “Gianni Rodari” di Soveria Mannelli e Carlopoli, Francesco Butera, il segretario Cgil di Catanzaro, Giuseppe Valentino, e nel ruolo di coordinatrice, Maria Antonietta Sacco, assessore alla Cultura di Carlopoli.

Carlopoli valore delle memoria con sindacoNomi, volti e persone hanno preso vita dalle parole di questa donna che, a distanza di 70 anni, ha raccontato davanti ad una platea commossa ed attenta, una delle stragi più efferate del nostro recente passato. Anna ha aperto le sue stanze più intime, ci ha trasmesso la sua vita, le sue emozioni, col garbo di cui è capace soltanto chi ha sofferto, perché noi tutti possiamo, attraverso la conoscenza di ciò che è avvenuto, dare risposta agli stimoli del presente e guadagnare la fiducia nel domani.

Carlopoli valore delle memoria in gruppoPerché la memoria che non viene alimentata sbiadisce, rischia di diventare soltanto celebrazione. Delle parole di Anna e di Graziano ci resta il sogno di un futuro senza più guerre, senza più orrori ma anche senza inquietanti tentativi di riscrivere la storia, di cancellare la memoria di ciò che è successo.

Carlopoli valore delle memoria visita a CorazzoE dopo l’incontro nel Comune di Carlopoli, in gruppo, gli amministratori hanno accompagnato i graditi ospiti per una visita all’Abbazia di Santa Maria di Corazzo dove sono stati guidati dagli operatori del Progetto Gedeone che custodiscono ed animano il monastero, per un’immersione di pace spiriturale che effondono ai visitatori i luoghi presidiati dagli imponenti riduri in cui fu abate Gioacchino da Fiore.

Carlopoli valore delle memoria visita Abbazia di CorazzoCarlopoli valore delle memoria visia a Corazzo

 

 

 

 

 

E’ possibile nella sezione sotto “Lascia un commento” – dopo aver inserito i dati richiesti – scrivere un breve messaggio. Vi ricordiamo di cliccare nel riquadro: Avvertimi via e-mail in caso di risposte al mio commento

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Decollatura, il gruppo Passaggiari Avanti anima il borgo nel rispetto delle tradizioni

Un’iniziativa portata avanti da anni e che ha conquistato i visitatori per qualità e capacità ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *