Ultime Notizie
Home » COMUNI » Colosimi » Colosimi – “Una partita per l’integrazione”, in campo i migranti ospiti a Conflenti

Colosimi – “Una partita per l’integrazione”, in campo i migranti ospiti a Conflenti

Colosimi – Si è disputata, presso lo stadio comunale di Colosimi, “Una partita per l’integrazione”. Nell’incontro di calcio tra la Nuova Indomita Colosimi e una squadra composta da giovani migranti di Conflenti ha vinto la solidarietà. (Nelle foto alcuni momenti dell’incontro e poi il post partita).

Colosimi partita con migranti Conflenti 1La comunità della cittadina del Reventino di Conflenti, già dallo scorso mese di aprile, ospita circa 30 ragazzi provenienti dagli Stati dell’Africa, quali Nigeria, Somalia, Ghana, Mali e dal Pakistan. Mascotte del gruppo la piccola Promise, giunta nel piccolo centro insieme al papà.

Colosimi partita con migranti Conflenti 2La manifestazione è stata organizzata con il fine di sensibilizzare l’integrazione tra cittadini e migranti ed effettuare una raccolta indumenti per quest’ultimi. Dopo il match è stato offerto un buffet ai giocatori e ai numerosi spettatori.

Colosimi partita con migranti Conflenti 4Per la cronaca, la partita si è conclusa con la vittoria della squadra ospitante che ha battuto i giovani migranti per 2 a 0. Ma a vincere è stata, senza dubbio, la solidarietà, l’amicizia e la stima reciproca.Colosimi partita con migranti Conflenti 3

L’integrazione, obiettivo della manifestazione, è stato raggiunto a pieni voti.

 

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

San Pietro Apostolo, il museo permanente nel Palazzo Tomaini custode della memoria storica

San Pietro Apostolo – Quante volte abbiamo sentito dire che sarebbe davvero un peccato far ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *