Ultime Notizie
Home » COMUNI » Decollatura, la Fidapa celebra l’annuale incontro della “Cerimonia delle Candele”

Decollatura, la Fidapa celebra l’annuale incontro della “Cerimonia delle Candele”

La “Cerimonia delle Candele” e l’assegnazione del XIII premio FIDAPA 2019 alla stilista lametina Elena Vera Stella sono stati due momenti significativi dell’incontro che ha richiamato la presenza non solo delle fidapine ma anche di autorità del territorio del Reventino.

Una nutrita platea, autorità civili, regionali e locali, ospitati presso la sala conferenze della struttura ricettiva del Palahotel Vallenoce di Decollatura ha fatto da cornice all’importante appuntamento annuale promosso dalla Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) di Soveria Mannelli, forte del motto “Il Futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”. (Eleanor Roosevelt).

Insieme alla presidente Mimma Caloiero sono intervenute le socie Elvira Lo Faro, Teresa Pullano, Giuseppina Porchia, presidente Distretto Sud Ovest, Vincenzina Nappi past presidente Distretto, il consigliere regionale Antonio Scalzo, Angela Brigante sindaco di Decollatura e Giuseppe Gabriele in rappresentanza del sindaco di Soveria Mannelli.

Nei saluti la presidente Caloiero ha sottolineato che la “Cerimonia delle Candele” segna un’importante tradizione all’interno della Fidapa.
Un momento di incontro per tutte le socie del Distretto, riunite come simbolo di unione, solidarietà e comunanza, punti cardine che stanno alla base dell’essere Fidapa.

Insieme al messaggio della presidente internazionale è giunto anche quello della presidente nazionale Caterina Mazzella, che invita le socie della Fidapa a riscoprire e a rafforzare i valori dello stare insieme, ormai da quasi 90 anni.

Stare insieme – spiega – legate da comuni ideali e da obiettivi condivisi: solo così possiamo esprimere un’azione corale, capace di raggiungere risultati sfidanti a difesa dei diritti delle donne e per conquistarne altri, in Italia, in Europa, nel mondo.

La sindaca Brigante, plaude alla manifestazione e sottolinea il ruolo di promozione e creatività della donna. Gabriele, invita a ristabilire la società della ragione, la società del rispetto perché mai come oggi c’è bisogno di maggiore presenza della donna negli enti e nell’associazioni per imprimere una svolta. Scalzo, sottolinea di essere grato a tutte le donne impegnate nelle istituzioni locali e nelle associazioni, orgoglio del territorio come la stilista Vera Stella, la presidente Caloiero e tante altre, per il loro attaccamento alla Calabria.

La presidente distrettuale Porchia, sottolinea che le donne della Fidapa non sono femministe, ma donne, impegnate nella società per affermare e promuovere i diritti di tutte le donne di tutto il mondo.  Infine, ha esortato le socie, a un maggior impegno per favorire e consolidare lo spirito associativo della Fidapa.

Una cerimonia quella delle candele, carica di rappresentazioni simboliche particolarmente sentita e coinvolgente per le associate, che raffigura idealmente l’unione delle donne della terra, occasione per la presentazione delle nuove socie, Rita Taverna e Rosa Pulerà.

E’ stato spiegato che la “Cerimonia delle Candele” segna un’importante tradizione all’interno della Federazione Fidapa, che ha origine nell’inverno del 1942: ogni candela accesa rappresentava una nazione nel mondo, che veniva poi spenta quando questa entrava in guerra. Le rimanenti, accese, rappresentavano la speranza e la pace in sostegno alle altre nazioni.

Nel corso della manifestazione, anche quest’anno è stato assegnato il premio Fidapa (tredicesima edizione) alla stilista Elena Vera Stella di Lamezia Terme, nota imprenditrice in Italia e nel mondo.

Il premio viene assegnato a donne calabresi che si sono distinte per l’impegno e la tenacia nel miglioramento culturale e sociale della nostra regione. Motivazione: “Per le sue capacità imprenditoriali e creative, per essere portavoce di giovani donne calabresi, di cui riesce a valorizzare le potenzialità, attraverso le sue tecniche di design”.

 

di: Pasquale Taverna

Pasquale Taverna
Giornalista pubblicista, vive a Bianchi (CS), ha lavorato come docente nelle scuole superiori, con passione si occupa e promuove la cultura locale e con sensibilità segue i temi ambientali del territorio.

Verifica altro

Un comitato di giovani si impegna a costituire la Pro Loco Martirano Lombardo

E’ aperta ufficialmente la campagna di adesione alla costituenda Pro Loco di Martirano Lombardo. Con ...

Lascia un commento