Ultime Notizie
Home » COMUNI » Domenica 19 novembre apertura de “Il Mercato dell’Istmo”

Domenica 19 novembre apertura de “Il Mercato dell’Istmo”

Marcellinara – Il Mercato dell’Istmo vuole rappresentare un momento di incontro e di scambio di prodotti ed esperienze fra le aziende locali calabresi ed i consumatori per evidenziare il grande beneficio che il settore agricolo può apportare alla collettività in termini di qualità della vita, sana cultura alimentare, tutela dell’ambiente e valorizzazione del territorio.

Questa è da considerarsi una grande iniziativa suggellata dal protocollo d’intesa fra il Comune di Marcellinara e la Condotta Slow Food di Catanzaro. La manifestazione,  patrocinata dalla Provincia di Catanzaro, pone il suo obiettivo nella valorizzazione dei prodotti agricoli legati alla stagionalità ed al territorio, garanzia per la qualità dei prodotti.

L’appuntamento per il taglio del nastro e per l’avvio delle attività è stato fissato per domenica 19 novembre alle ore 16.00 presso la sala “Alfonso Scerbo”. Seguirà, alle ore 17.00, la presentazione del Presidio del Pecorino del Monte Poro. Interverranno Alberto Carpino (responsabile regionale presidi Slow Food Calabria), Gabriele Crudo (produttore) e Marco Mazzei per la Condotta Slow Food Catanzaro. Alle 18.00, poi,  nella Sala della Cultura “Giovanni Paolo II”, Giorgio Fogliani presenterà il suo libro “Cirò: i luoghi del Gaglioppo” edito da Possibilia Editore. A conclusione della giornata inaugurale, alle ore 19.00,  la degustazione di una selezione di Vini Cirò.

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Eventi al Museo Archeologico di Tiriolo

Tiriolo antica continua ad accogliere esperienze ed attività diverse e varie, ma tutte sempre di eccellenza. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *