Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Garibaldina Amatori: una squadra rivelazione raccontata dal suo dirigente storico Antonello Maida

Garibaldina Amatori: una squadra rivelazione raccontata dal suo dirigente storico Antonello Maida

Con un ruolino di marcia di sette vittorie su nove partite disputate la Garibaldina Amatori si pone alla ribalta della cronaca calcistica del comprensorio del Reventino.

In un’area in cui da anni sono poche le soddisfazioni derivanti dell’impegno agonistico, la società Garibaldina, oltre a vantare la rappresentativa maggiore che milita nel campionato di Promozione, da questa stagione  può  trarre soddisfazione dalla passione e dall’orgoglio di un gruppo di over 35 che, aldilà di ogni ottimistica previsione, sta dominando un campionato a sedici squadre, tutte ottimamente organizzate e battagliere, che ormai vedono nell’undici soveritano l’avversario da battere.

In un’era in cui la passione verso lo sport praticato non è proprio all’apice, in un contesto territoriale così ristretto, in cui ha dell’incredibile riuscire a trovare ventidue persone che si rendono costantemente disponibili per disputare un campionato lungo, senza soste e con un’età media di quarant’anni, Antonello Maida, uno dei dirigenti storici di questo meraviglioso gruppo di amici, alla sua ottava stagione, avendo militato sia con l’Amatori Soveria che con la stessa Garibaldina, prova a svelare il segreto della compagine di cui egli stesso fa parte:

<< Nessuno pensi che sia stato semplice, eravamo sul punto di mollare due anni fa, quando alcuni dei nostri dirigenti decisero di sposare un altro progetto, la nascita del Real Soveria, squadra locale che milita nella terza categoria. Eravamo rimasti in pochi, ma la voglia di giocare e partecipare ancora intatta ci ha permesso di coinvolgere altri amici e con orgoglio possiamo oggi affermare che siamo il più bello e funzionante progetto d’integrazione intercomunale nell’intera area del Reventino. >>

Oltre al gruppo storico di Soveria Mannelli, sono infatti presenti con i loro atleti i comuni di Decollatura, Serrastretta, Bianchi, Cicala, Carlopoli.  

Prosegue Maida:

<< Sentirsi squadra insieme ad altre persone che calcisticamente sono sempre state rivali della Garibaldina è qualcosa a cui ancora oggi stentiamo a credere, ma è così, il gruppo è la nostra forza e ciascuno di noi è pronto quando serve per la squadra, per una nuova sfida. Certo, adesso che abbiamo dimostrato la nostra forza, gli avversari si prepareranno a dovere nell’affrontarci, dovremo dimostrare di essere all’altezza della situazione e di essere in vetta alla classifica non per caso, ma per merito. A fine partita il “terzo tempo”, ci permette di cementare il gruppo e di rafforzare l’amicizia: una bella esperienza della quale sono orgoglioso di far parte. >>

Maida non esita poi a sbilanciarsi sull’immediato futuro della squadra e su dove potrà arrivare questo gruppo:

<< Presa consapevolezza della nostra forza ovviamente puntiamo ai Play Off, nella migliore posizione possibile. Squadre forti e consolidate quali Paolo Procopio, Lamezia Soccer, Virtus Catanzaro, Kennedy e Tiriolo saranno concorrenti temibili e agguerrite fino alla fine, ma noi daremo il massimo e, comunque andrà, avremo vinto. >>

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

San Pietro Apostolo, il museo permanente nel Palazzo Tomaini custode della memoria storica

San Pietro Apostolo – Quante volte abbiamo sentito dire che sarebbe davvero un peccato far ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *