Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Garibaldina ancora protagonista in Promozione: intervista esclusiva a mister Davide Visciglia

Garibaldina ancora protagonista in Promozione: intervista esclusiva a mister Davide Visciglia

Siamo arrivati a definirlo un “miracolo sportivo”, considerate tutte le difficoltà di partenza, l’essere riusciti a salvare la squadra, garantendo così, alla gloriosa compagine della Garibaldina di Soveria Mannelli, ancora un altro campionato in Promozione.

A bocce ferme e in un momento in cui gli entusiasmi sono ormai smaltiti, abbiamo parlato con mister Davide Visciglia, senza dubbio uno dei principali artefici di quest’impresa. Con lui, abbiamo focalizzato l’attenzione su quest’ultima annata calcistica e sul prossimo futuro.

Domanda) Mister, ci farebbe una rapida disamina del campionato appena concluso?

Risposta) << L’inizio in netto ritardo, quasi alle porte della prima partita di campionato, ci ha condizionati moltissimo, soprattutto in partenza. Avevamo un parco giocatori ridotto all’osso e una società ancora in via di formazione.

È stato difficilissimo allestire una squadra competitiva, trovare i calciatori a mercato ormai chiuso, quando le altre squadre avevano già prelevato i pezzi migliori. Così come organizzare tutte le normali attività di una società di Promozione: il pre-gara casalingo, gli allenamenti e le visite mediche. >>

D) Si è sentito solo nell’affrontare questi problemi?

R) << No! È grazie alla passione e alla dedizione di tante persone che siamo riusciti a venirne a capo. Devo ringraziare il presidente Emilio Chiodo e il direttore sportivo Giuseppe Colosimo. Ma anche il vicepresidente Pino Porto Bonacci, per l’organizzazione delle trasferte; Giovanni Costanzo de “La Vecchia Fattoria”, per la ristorazione prime delle gare in casa; il dott. Mariano Cardamone e la fisioterapista Angela Leo, per l’assistenza medico-sportiva; la Palestra Salus, per la rieducazione degli infortunati. Non ultimo, per la sua estrema competenza in campo calcistico, il consulente di mercato Pasquale Gigliotti, che ci ha dato una grossa mano nell’allestimento della squadra. >>

D) Nonostante queste difficoltà iniziali la squadra non ha mai dato l’impressione di mollare. È andata veramente così?

R) << Le prime partite in calendario sono state difficilissime, quasi proibitive, contro compagini che poi si sono confermate come squadre di vertice, anche al termine del campionato. E poi non siamo stati agevolati dagli errori arbitrali, che pure fanno parte del gioco. Direi che il bilancio finale è decisamente a nostro sfavore.

Nonostante tutto, ho sempre creduto nelle qualità e potenzialità dei singoli calciatori, solo che non eravamo sufficientemente completi e competitivi in ogni reparto. La svolta è coincisa anche con gli arbitraggi di maggiore levatura che la Lega ha avuto l’accortezza di designare nella parte finale del campionato. >>

D) Nel corso del campionato, ha messo in campo moltissimi giovani, anche provenienti dalle squadre giovanili. Ha fatto di necessità virtù?

R) << È vero! Ho lanciato ragazzi del ’98 e del ’99, ma anche due rispettivamente del 2000 e del 2001. Penso che sia questo il giusto viatico per far crescere i ragazzi e assicurare nuove leve alla prima squadra.

Devo dire che mi è dispiaciuto l’aver dovuto lasciare le giovanili, che ho allenato fino alla scorsa stagione, ma gli impegni della prima squadra erano troppo onerosi. Sono però ugualmente orgoglioso per quella che è stata la mia “Giovanissimi”, che quest’anno ha già conquistato la finale. >>

D) Quali sono le sue sensazioni a campionato finito?

R) << Intanto, la consapevolezza di aver sfatato un tabù: “Nessuno è profeta in patria!”

Poi la soddisfazione per aver riportato tanta gente allo stadio: tifosi che si erano allontanati gradualmente dalla squadra. Ma anche per aver riavvicinato tanti ragazzi al calcio giocato, ai quali ho cercato di dedicare più tempo possibile durante la settimana: un lavoro che alla lunga ha pagato!

Infine, l’orgoglio di essere stati capaci di dimostrare che con il lavoro si possono ottenere grandi risultati, anche con un budget ridotto. >>

D) Per concludere, cosa vede nell’immediato futuro suo e della società?

R) << La società si vedrà a breve per ampliare la compagine e programmare il futuro.

Il prossimo sarà un campionato certamente più duro e difficile di quest’ultimo e quindi bisognerà prepararsi alla bisogna.

Per quanto mi riguarda, aspetto di verificare le ambizioni della società. Se ci saranno i giusti presupposti non ho motivi per non proseguire questa avventura. >>

Ed è esattamente ciò che sperano tutti coloro che amano il bel calcio, perché questa squadra, con questa guida tecnica, ha dimostrato di meritarsi appieno il suo posto in Promozione.

di Raffaele Cardamone

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Conflenti, intervento a Pasqua dei volontari del Gruppo Protezione Civile Comunale

di Giuseppe Pugliano – Pasqua di lavoro per i volontari del Gruppo Protezione Civile Comunale ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *