Ultime Notizie
Home » COMUNI » Gesto solidale per i terremotati di Amatrice da parte dei giovani del gruppo scout Serrastretta 2

Gesto solidale per i terremotati di Amatrice da parte dei giovani del gruppo scout Serrastretta 2

cena-a-favore-terremotati-amatrice-gruppo-scout-serratrettaSerrastretta – Un significativo gesto, lontano dal clamore e quasi sottaciuto, ma che invece costituisce un reale e concreto atto di generosità ed altruismo quello compiuto dal gruppo scout di Serrastretta 2 per i terremotati del centro Italia.

E l’esperienza vissuta dai ragazzi scout ha lasciato il segno, tra di loro qualcuno con semplicità rileva “il sindaco Sergio Pirozzi di Amatrice è stato disponibilissimo a riceverci nonostante i numerosi impegni istituzionali” dice una scolta (nel gergo in cui sono indicate le diverse branche che compongono il gruppo scout è il corrispettivo femminile di rover, che raggruppa i giovani nella fascia di età tra i 16 e 21 anni), profondamente toccata dalla riconoscenza del primo cittadino nei loro confronti, che testualmente racconta “lui stesso ha accettato la nostra piccola, ma grande cifra per Serrastretta, con gratitudine affermando che non è la cifra, ma il calore e la vicinanza dimostrata che rimane scolpita nei cuori di tutti” inviando contestualmente anche un messaggio di ringraziamento al sindaco Felice Molinaro di Serrastretta e all’intera comunità per la solidarietà dimostrata.

locandina-cena-pro-amatrice-gruppo-sout-serrastrettaIl clan (l’unità che raggruppa i giovani rover e scolte) del gruppo scout Serrastretta 2 ha cercato di rendersi utile, organizzando una cena solidale, ovvero, preparando l’amatriciana in piazza e offrendola devolvendo poi il ricavato ai cittadini di Amatrice rimasti senza casa. Non a caso, la data scelta per effettuare l’attività solidale è stata quella del 7 settembre, poichè, cadeva nella settimana della festa patronale di Serrastretta e in occasione della giornata giubilare dei giovani. Nel raccontare l’esperienza vissuta insieme ai ragazzi, nella nota inviata in redazione che pubblichiamo, da parte del capo scout gruppo Serrastretta 2, Antonio Fazio, si rileva come sia stata densa di emozioni e nello stesso temprante e formativa. Il merito è da ascrivere tutto ai giovani, infatti l’iniziativa è partita dai ragazzi del clan del gruppo scout che hanno voluto organizzare una cena solidale (lo scorso 7 settembre) durante la quale sono stati raccolti circa 1.600 euro dai quali, sottraendo le spese, è stato fatto un bonifico di 1.200 euro completamente devoluto a favore del comune di Amatrice.

Sono stati coinvolti i due cuochi professionisti di Serrastretta, Delfino Maruca e Marco Molinaro, rispettivamente proprietari del ristorante “Il Vecchio Castagno” e l’agritusmo “E Turre”, che in modo completamente gratuito hanno preparato la golosissima pasta all’amatriciana.

 

bonifico-amatrice-sindaco-pirozzi-gruppo-scout-serratrettaLa comunità si è dimostrata aperta e disponibile nei confronti di questo evento e nonostante il maltempo che ha condizionato lo svolgersi dell’evento nei locali vecchia scuola elementare anziché sul corso Garibaldi. La serata è stata resa più allegra grazie alla collaborazione di Franco Scalise Live che l’ha animata e alla collaborazione della Pro Loco di Serrastretta che ha messo a disposizione attrezzatura indispensabile alla riuscita della serata. Anche la popolazione di Serrastretta si è distinta per la sua generosità e per la sua solidarietà, mobilitandosi tutti per le vittime del terremoto e collaborando ognuno in base alle proprie possibilità. Infatti, 350 persone sono accorse per dare il proprio piccolo contributo; inoltre, è stato attivato un altro servizio i ragazzi scout del reparto hanno portato a domicilio la porzione di amatriciana a chiunque lo desiderasse ma era impossibilitato a recarsi sul posto.

Con 400 porzioni vendute e le offerte ricevute, detraendo anche le spese degli ingredienti, sono stati inviati 1.200 euro al comune di Amatrice.

L’impresa del clan si è conclusa con il viaggio ad Amatrice, svoltosi il 23 e il 24 settembre, reso possibile, soprattutto, grazie all’amministrazione comunale di Serrastretta che ha messo a disposizione del gruppo il pulmino del comune e l’autista

L’esperienza di stare a contatto con la gente – raccontano i giovani scout nella nota inviata in redazione – che ha vissuto sulla propria pelle la violenza del sisma è stata molto forte e toccante. Durante la messa di sabato 24 settembre è stato commovente vedere come gli amatriciani si abbracciavano tra loro con una tale solidarietà e un tale affetto mai visti prima.

Sulla scorta dell’esperienza fatta ad Amatrice, un rover del gruppo afferma: “vogliamo impegnarci affinché il Piano di Emergenza Comunale venga adeguato alle normative nazionali e affinché tutta la popolazione ne sia a conoscenza, in modo tale da essere preparati in caso di allarme e di urgenza e non essere colti di sorpresa ma saper affrontare la calamità, eventualità della quale ne scongiuriamo l’arrivo”.

amatrice-sindaco-pirozzi-gruppo-scout-serratretta

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: redazione@ilreventino.it - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Associazione Sud Italia Trapiantati, traguardo dei 25 anni fondazione e iniziativa solidale

Il Galà ASIT si compone di un percorso raffinato – ideato e offerto dal noto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *