Ultime Notizie
Home » COMUNI » Giornata Nazionale delle Ferrovie NON Dimenticate, coinvolta la tratta Catanzaro – Soveria Mannelli – Rogliano – Cosenza

Giornata Nazionale delle Ferrovie NON Dimenticate, coinvolta la tratta Catanzaro – Soveria Mannelli – Rogliano – Cosenza

locandina Ferrovie non dimenticate ritaglioCatanzaro – Anche quest’anno, come avviene da ormai 9 anni a questa parte, Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce) promuoverà a livello nazionale nel mese di marzo la Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate. La manifestazione, ogni anno sempre più partecipata e sentita dalle associazioni locali e nazionali, in occasione di questa nona edizione cambierà denominazione in “Giornata Nazionale delle Ferrovie NON Dimenticate”, a rimarcare la sempre maggiore attenzione rivolta alla tematica delle ferrovie minori e di quelle dismesse, da considerare non più come un peso per la collettività ma come un potenziale volano di sviluppo del turismo ecosostenibile e della “mobilità dolce”, ossia la cosiddetta “Altra Velocità”, tutt’altro che secondaria rispetto alla ben più famosa “Alta Velocità”.

Non solo cambio di denominazione, ma anche di organizzazione: dal 2016, infatti, le manifestazioni non si terranno più, come nelle scorse edizioni, soltanto nella prima domenica di marzo, ma saranno estese a tutto il mese compreso tra il 6 marzo e il 6 aprile.

In Calabria l’Associazione Ferrovie in Calabria, confederata a Co.Mo.Do. dal 2014, è tra le prime a livello nazionale ad aver stilato già un calendario delle iniziative previste per questo “Mese della Mobilità Dolce”, avendo organizzato iniziative su tutto il territorio regionale, dal Pollino all’Aspromonte.
Grazie a questa nuova impostazione è stato infatti possibile prevedere una maggior quantità di eventi, organizzati in stretta sinergia con Co.Mo.Do., ma anche con tante altre associazioni ed enti locali che hanno immediatamente colto l’importanza e il valore di questo tipo di iniziativa.

Ovviamente, essendo le ferrovie interne il centro dell’attenzione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Non Dimenticate e del Mese della Mobilità Dolce, non poteva mancare almeno un evento dedicato alla tratta Catanzaro – Soveria Mannelli – Rogliano – Cosenza delle Ferrovie della Calabria, purtroppo interrotta nel suo tratto centrale da ormai 6 anni, con i disagi che tutti ben conoscono.

– Nella foto sotto uno degli ultimi convogli effettuati con le vecchie automotrici Breda degli anni ’70, in partenza da Catanzaro Città per Soveria Mannelli –

Automotrici Breda in partenza da Catanzaro per Soveria Mannelli.

In particolare, l’evento dedicato a questa tratta interna tutt’altro che secondaria, sarà quello conclusivo del Mese della Mobilità Dolce, ossia la “Maratona Ferroviaria” di Co.Mo.Do., che quest’anno prevedrà l’effettuazione di un viaggio in treno a tappe tra il 4 e il 6 aprile da Palermo fino a Pietrarsa (NA), sede dello storico Museo Ferroviario Nazionale delle FS, dove si terranno proprio in quei giorni gli Stati Generali del Turismo Sostenibile del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con la presenza del Ministro Franceschini.
Il passaggio della Maratona Ferroviaria in Calabria sarà perciò previsto per martedì 5 aprile e vedrà il Direttivo di Co.Mo.Do. e l’Associazione Ferrovie in Calabria accompagnare alcuni rappresentanti di Tour Operator nazionali e internazionali, in compagnia delle associazioni e dei cittadini che liberamente decideranno di aderire all’iniziativa. L’obiettivo della giornata, una volta raggiunta la stazione di Catanzaro Lido da Reggio Calabria attraverso la ferrovia jonica, sarà quello di raggiungere Cosenza a bordo dei treni (e dei bus sostitutivi) delle Ferrovie della Calabria, passando per Soveria Mannelli e Rogliano. La scelta delle tratte da percorrere è stata tutt’altro che casuale, dal momento che la Jonica per le FS e la Cosenza – Catanzaro per le Ferrovie della Calabria rappresentano oggi purtroppo i simboli del disagio quotidiano non solo di tanti pendolari, ma di intere comunità che a causa della scarsa attenzione delle istituzioni si ritrovano oggi a vivere in condizioni di isolamento dal resto della Calabria e, consequenzialmente, dell’Italia e del mondo, nonostante siano spesso zone altamente popolate e, soprattutto, immerse in territori splendidi dall’elevatissimo valore turistico-ambientale.

Dunque un’ottima occasione, grazie a Co.Mo.Do., per riportare alta l’attenzione sull’attuale situazione di una ferrovia strategica per l’intera regione, troppo spesso considerata come un ramo secco da tagliare via, e sui disagi vissuti dai pendolari e da tutti quelli che, per un motivo o per un altro, hanno bisogno di muoversi nell’area del Savuto e del Reventino, rimarcando a livello nazionale anche il grande potenziale turistico legato a questa ferrovia ed alle aree da questa attraversate.
Appuntamento quindi a martedì 5 aprile con quanti vogliano supportare Co.Mo.Do. e Ferrovie in Calabria con una semplice accoglienza in stazione o, perché no, unendosi al gruppo lungo una o più tratte del viaggio.

locandina Ferrovie non dimenticatePer info su dettagli dell’evento: 320.2764062, info@ferrovieincalabria.it

 

 

di: Francesco Lazzaro

Verifica altro

Associazione Sud Italia Trapiantati, traguardo dei 25 anni fondazione e iniziativa solidale

Il Galà ASIT si compone di un percorso raffinato – ideato e offerto dal noto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *