Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » I cento anni di Giacomo “Giacomino” Marasco

I cento anni di Giacomo “Giacomino” Marasco

Giacomo Marasco, per tutti “Giacomino”, è il primo maschio residente a Soveria Mannelli che riesce a raggiungere i cento anni d’età. Finora, infatti, solo alcune signore avevano superato questa ragguardevole soglia che è indice di una longevità di certo fuori dal comune.

Per l’occasione sono stati organizzati dei festeggiamenti presso la casa di riposo Emmaus, dove Giacomino in questo momento è ospitato perché, in seguito a una brutta caduta che lo ha costretto sulla sedia a rotelle, oggi ha bisogno di un’assistenza continua e professionale.

Peccato! Perchè solo fino a qualche mese fa era del tutto normale vederlo tranquillamente passeggiare per il corso Garibaldi, aiutandosi con il suo bastone, e chiacchierare allegramente con i suoi amici, seduto su una panchina di piazza Bonini.

Ai festeggiamenti hanno partecipato naturalmente la sua famiglia, e in particolare i suoi due figli, Angela e Raffaele, quattro nipoti e due pronipoti, il sindaco, Leonardo Sirianni, il parroco, don Roberto Tomaino, gli operatori della casa Emmaus, amici e parenti.

Giacomino ha partecipato attivamente alla vita della città del Reventino. È stato un artigiano di valore, il più bravo sarto del paese che ha tra l’altro tenuto a bottega molti dei suoi colleghi più giovani.

Intraprendente e aperto alle innovazioni, quando è stata introdotta sul mercato la macchina per cucire, la mitica Singer, è stato il primo a usarla e commercializzarla in un negozio posto proprio al centro di corso Garibaldi, contrassegnato da un’insegna con il marchio ufficiale della casa produttrice: un bel ricordo per tutti i soveritani un po’ in avanti con gli anni e sicuramente un motivo di orgoglio per lo stesso Giacomino.

di Raffaele Cardamone

di: Raffaele Cardamone

Avatar
Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Parco Nazionale della Sila, sono 24 le nuove Guide Ambientali Escursionistiche

di Noemi Guzzo – Un percorso formativo fortemente voluto dall’ente Parco della Sila che grazie ...

Lascia un commento