Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Il Teatro come sempre protagonista dell’estate soveritana

Il Teatro come sempre protagonista dell’estate soveritana

foto teatro 2015Pubblichiamo volentieri un comunicato stampa del Direttore Artistico Gino Capolupo, curatore delle manifestazioni che hanno visto il Teatro protagonista, come da tradizione, dell’estate soveritana, con il XXXV Concorso Teatrale “Città di Soveria Mannelli”, da quest’anno affiancato dal I Festival Regionale U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro).

Gino Capolupo, oltre a incarnare di fatto il teatro a Soveria Mannelli per la sua passione e la sua bravura, ha dato vita da tempo a un’esperienza che andrebbe maggiormente tenuta in considerazione da istituzioni e cittadini: il cinema-teatro “il Piccolo”, contribuendo non poco all’animazione culturale del nostro paese con il suo cartellone, soprattutto invernale, dedicato al teatro di qualità e al cinema indipendente, oltre che con i suoi corsi di dizione e di recitazione.

Di seguito, il testo integrale del comunicato stampa.

<<  Il Teatro amatoriale è “di scena” ininterrottamente a Soveria Mannelli dall’agosto 1981 e quest’anno, puntualmente, ha avuto luogo la XXXV edizione del Concorso Teatrale Città di Soveria Mannelli e Primo Festival Regionale  U.I.L.T., manifestazione patrocinata dall’Amministrazione Comunale e dell’U.I.L.T.

Sette compagnie in campo, tutte U.I.L.T., per contendersi gli ambiti premi, nei luoghi più suggestivi della bella cittadina calabrese, dove nel lontano 1972 è nato il Teatro in Piazza per iniziativa della locale compagnia “U Surice Pazzu” ora “I Commedianti“.

Si sono esibite, nel mese di agosto LA RIBALTA di Vibo Valentia con PILATO di Rosario Gattuso, I COMMEDIANTI di Soveria Mannelli con NATALE IN CASA CUPIELLO di Eduardo De Filippo (spettacolo fuori concorso in quanto presentato dalla compagnia organizzatrice), LA TORRE di Torre Melissa con SORDI, GIOIELLI E…COSE E FIMMINI di Federico Mancuso, IL SORRISO di Isola di Capo Rizzuto con OCCHIO VIVO…CLINICAMENTE MORTO di Franco Sacco, la Compagnia PIZZITANA di Pizzo con E IL SOMMO POETA DISSE A ME… di Silvano Murmura, I MONACHELLARI di Dipignano con IL MELO, IL PERO, IL PESCO di Rosanna Brecchi, STUAZZI E PITAZZI di Carolei con DUE AMICI ‘MBROGLIUNI di Mirella Ciancio e Ruggero Ingratta, la Compagnia HERCULES di Catanzaro in MATRIMONI E VISCUVATI di Piero Procopio. Questi gli spettacoli in cartellone che si sono succeduti nelle varie location che la perfetta organizzazione de I Commedianti ha messo a disposizione ad un pubblico come sempre interessato e partecipe: Arena di San Tommaso, Piazza Bonini, Largo ai Giovani, Largo Chiesa di Colla.

In Piazza Bonini, dove c’è “la casa che pende”, con il contorno di un meraviglioso pubblico si è conclusa la  Rassegna che ha dimostrato quanto valide e preparate siano tutte le compagnie partecipanti e quanto arduo sia stato il lavoro della giuria. Questi i risultati: 1° Premio a “La Ribalta”, premio che dà diritto alla compagnia di partecipare alle selezioni per il Festival U.I.L.T. 2016, Premio Speciale della Giuria  a “I Monachellari” di Dipignano (CS) e Premio Gradimento Pubblico alla Compagnia “Hercules” di Catanzaro. Ha chiuso la manifestazione, in una serata da festa del teatro, la compagnia “I Commedianti” presentando una replica di “Ppe’ curpa du caputrenu!” di Gino Capolupo, Direttore Artistico di tutta la manifestazione; presenti i  rappresentanti di tutte le compagnie, le autorità locali con il sindaco Giuseppe Pascuzzi e il Presidente dell’U.I.L.T. Regionale Angelo Latella.

Hanno fatto da cornice all’evento estivo quali graditi ospiti la Compagnia di Catanzaro, FARE TEATRO di Tonino Angeletti che ha presentato “E POI?…NÈENTA!” di Ciccio Verra e il Gruppo 88100 sempre di Catanzaro con “Delitto a teatro” di Massimiliano Riccio. Questi ultimi spettacoli si sono svolti nella “bomboniera” del teatro calabrese “IL PICCOLO” di Soveria Mannelli.  >>

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Tiriolo, incontro dei sindaci che chiedono adeguati servizi socio-sanitari nei comuni

Nei giorni scorsi a Tiriolo, nella residenza municipale, si è tenuto un incontro tra sindaci ed ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *