Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » La “strada che non c’è”, se ne parla nel programma “Cactus” in onda su Video Calabria

La “strada che non c’è”, se ne parla nel programma “Cactus” in onda su Video Calabria

logo comitatoLa realizzazione della “strada che non c’è” ovvero la struttura viaria di collegamento tra l’autostrada A3 e la superstrada dei Due Mari, i cui lavoro sono interrotti, è l’argomento che sarà affrontato nel programma “Cactus” in onda sui canali del digitale terrestre dell’emittente regionale Video Calabria.

comitato strada che non ce 4Oggetto della trasmissione i lavori di realizzazione dell’opera stradale, ricordiamo che l’inizio della costruzione dei primi piloni nella vallate di Santa Margherita, tra i comuni di Soveria Mannelli e di Decollatura risalgono ai primi anni ’90. Nel corso del programma televisivo “Cactus” di Video Calabria si parlerà della “strada che non c’è” nelle puntate inserite nel palinsesto di mercoledì 6 e giovedì 7 aprile. Le due puntate che andranno in onda alle ore 14.00, con repliche alle ore 19.20 e alle 23.00, saranno trasmesse sul canale 13 del digitale terrestre e per chi lo volesse seguire da web o per chi si trova fuori regione o all’estero è possibile visionare il programma in streaming su videocalabria.tv.

comitato strada che non ce 2“Cactus”, che và in onda da poco più di un mese e che sta ottenendo già un buon successo di ascolti, è condotto dal bravo Domenico Milani, ormai conosciuto volto televisivo. E’ un programma quotidiano di satira e denuncia, in pratica lo si potrebbe anche definire lo “striscia la notizia calabrese” ed ha come sottotitolo “la spina nel fianco quotidiana”.

comitato strada che non ce 3Questa volta sarà sottolineata la grave situazione di stallo dei lavori di costruzione della strada del Medio Savuto e sarà sollecitata la realizzazione dell’importante arteria stradale (che darebbe un po’ di ossigeno alle popolazioni dei paesi della zona centrale e interna della Calabria) in un modo un po’ simpatico, con un po’ di satira.

comitato strada che non ce 5Saranno intervistati anche alcuni attivisti del Comitato “La Strada Che Non C’è”, che ha sede a San Pietro Apostolo, presenti nei pressi dell’ormai famoso cantiere, che parleranno dell’assoluta necessità di dotare il territorio interessato (delle ex comunità montane del Savuto, provincia di Cosenza e di quella Reventino -Tiriolo – Mancuso, provincia di Catanzaro) di una moderna e sicura arteria stradale.

Quindi dopo circa una settimana dalla messa in onda su Rai Uno, del servizio “Strada Facendo” realizzato da Riccardo Giacoia (nel corso del settimanale Tv7 a cura del Tg1 Rai che è stato seguito da circa 1 milione e mezzo di spettatori a livello nazionale) torna alla ribalta questa importante problematica che si spera possa essere al più presto risolta per il bene di una intera regione.

di: La redazione

La redazione
La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

San Pietro Apostolo, per Pasqua la colletta di “Progetto Vita”: grande altruismo dei cittadini

di Fabio Sirianni – Anche in questa Pasqua la colletta organizzata dal gruppo associativo “Progetto ...

Un commento

  1. Avatar
    Francesco Saverio Bonacci

    Cittadini del Reventino,
    mi rivolgo alle Vostre coscienze di uomini intelligenti per esortarVi in questo periodo elettorale, a fare le Vostre scelte con accortezza, pretendendo dalle persone a cui accorderete la Vostra fiducia, l’impegno formale una volta eletti, di battersi senza risparmiare nessuna risorsa, affinchè quella che, da ormai oltre ventisei anni è diventata la barzelletta nazionale, la c.d. “Strada che non c’è” venga completata, perchè un collegamento più agevole sarà per tutto il comprensorio del Reventino un sicuro mezzo di crescita economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *