Ultime Notizie
Home » COMUNI » L’atleta di Petronà, Giampiero Caligiuri, dopo Roma ha corso la maratona di Atene

L’atleta di Petronà, Giampiero Caligiuri, dopo Roma ha corso la maratona di Atene

di Enzo Bubbo –

Dopo Roma e Atene, Giampiero Caligiuri non si ferma più. Prestante, preparato  ed elegante. Aggettivi che calzano con facilità quando si parla di Giampiero Caligiuri. L’atleta di Petronà, dopo quella di Roma, ha partecipato anche alla storica maratona di Atene. Qui è nata l’atletica, qui era ben rappresentata anche la Calabria e qui  s’è parlato anche della piccola Petronà: mai successo prima.

Giampiero Caligiuri, classe 1976,  ha ottenuto domenica 11 novembre 2018, un ottimo piazzamento, percorrendo  i canonici  42 chilometri e 189 metri  in 4 ore e 25 minuti.  18 mila i partecipanti alla maratona greca.

L’atleta petronese della squadra“Cirò Marina” – sponsorizzata da Ippolito 1845, farmacia dr. Malena 1904, Malibù e Turriazzo – si è classificato al 6139° posto, vale a dire si è  lasciato alle  spalle quasi due avversari su tre.  Non è poco per un corridore  che coltiva la passione per atletica da pochi anni e lo fa con sacrifici, rinunce, costanza, voglia di mettersi in discussione.

A rappresentare la Calabria ad Atene, insieme all’atleta petronese, c’era anche Giovanni Falbo che corre per la stessa squadra ed è della vicina Sersale. Come da consuetudine, l’arrivo degli atleti di tutto il mondo ha regalato emozioni allo stadio Panellenio di Atene, costruito nel 1896 per le prime olimpiadi moderne, mentre la partenza della maratona ha avuto luogo da Vranas, uno degli scenari della Battaglia della Maratona, da dove nel 490 a.c. un oplita filippide inventò la maratona nella sua corsa folle.

Anche Petronà non difetta di  persone che amano tanto  correre, di cultori della corsa, nessuno però si è  mai spinto sino a tal punto, sino ad Atene, come ha fatto Giampiero Caligiuri. Omen nomen, nel nome un destino, così recita un adagio latino: il cognome Caligiuri, dal greco Kalos Yeros, arriva, confermano attendibili fonti storiche, proprio dalla Grecia, ha origini spartane. Tutto già scritto: Giampiero Caligiuri si è recato lì dove sono partiti i propri  avi per indicare nello sport una medicina che non si compra in farmacia, ma è sinonimo di dedizione e porta a armonizzare l’elevazione dello spirito con la grazia del fisico. Sembra  la trama di un film, è invece la storia di un sogno realizzato nell’istante in cui lo si è immaginato.

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

A Soveria Mannelli, un Gran galà lirico di Natale, con il tenore Alfonso Danilo Colosimo & Friends

Ha preparato uno spettacolo esclusivo per Soveria Mannelli, perché era una cosa che si era ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *