Ultime Notizie
Home » Rubrica-DISORIENTATI » Quale scuola superiore scegliere?

Quale scuola superiore scegliere?

Dai licei per i più bravi agli istituti tecnici e professionali per gli altri. O no!

In queste settimane tanti ragazzi sono posti di fronte all’enigma: a quale scuola superiore mi iscrivo?

Liceo, istituto tecnico economico o professionale o industriale con i vari sotto indirizzi. Un interrogativo che attanaglia di più i genitori responsabili che i ragazzi spensierati.

Si tratta di una scelta che spesso determina il percorso verso il futuro per gli studenti di terza media. I migliori di solito scelgono i licei, le donne in prevalenza il classico o il linguistico, i ragazzi lo scientifico. E poi chi non ha molta voglia di studiare ripiega sui professionali, quelli più avveduti e con una buona base ai tecnici. Spesso sono proprio queste scuole che se frequentate adeguatamente, con impegno e con il dovuto supporto degli insegnanti e dei genitori riescono a dare buone soddisfazioni.

Vi immaginate un buon perito chimico, informatico, elettronico, un cuoco o un cameriere fresco di diploma? Non dovrebbero avere problemi d’inserimento lavorativo se hanno conseguito il titolo nel migliore dei modi. Come pure chi ha seguito un corso nel settore socio sanitario o tecnico energetico avrà le porte aperte del mondo del lavoro.

Quello che è importante in questa fase della formazione dei ragazzi è far emergere le loro propensioni ed i loro interessi. Non è il caso di scegliere un liceo perché ci vanno gli amici o l’amica, oppure una scuola tecnica, quando magari gli interessi ed i risultati propendono per altre discipline.

Inoltre è il caso di non avere molta paura della matematica e della fisica, materie spesso ostiche per i più, perché costituiscono la base di tanti saperi. Ed il latino ed il greco non possono essere lasciati all’interesse e lo studio solo dei più bravi, spesso brave, della terza media.

La sfida è aperta, gli open day sono in pieno svolgimento per cui pazientemente giovani, genitori e insegnanti possono partecipare per togliersi ogni dubbio. E’ il caso di stare attenti agli spot troppo pubblicitari e verificare tutto quanto viene promesso e proposto. Sopratutto la funzionalità dei laboratori per alcuni indirizzi.
Scegliete ma scegliete in libertà!   

di: Vincenzo Canonaco

Vincenzo Canonaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *