Ultime Notizie
Home » FATTI » Rotary Club Rogliano Valle del Savuto, incontro sulla famiglia

Rotary Club Rogliano Valle del Savuto, incontro sulla famiglia

“La famiglia: luogo di crescita e tradizioni”. Tema dell’incontro promosso dal Rotary Club Rogliano Valle del Savuto svoltosi presso il Museo d’Arte Sacra di Rogliano. Ne hanno discusso S.E. Monsignor Francescoantonio Nolè, Arcivescovo Metropolita di Cosenza-Bisignano e il professore Luca Parisoli Dipartimento di Studi Umanistici all’Unical e il presidente del Rotari Pietro Rizzuto. Moderatore Pasquale Taverna, socio del club. Sono intervenuti i presidenti del Club Rotary “Lamezia Terme” e “Reventino” Domenico Galati e Giuseppe Sirianni, il PDG Francesco Socievole, don Serafino Bianco parroco della Città di Rogliano, dirigenti scolastici, rappresentanti dell’amministrazioni e associazioni del territorio.

Dopo le formalità di rito del prefetto Antonio Renzelli, è toccato al presidente del Rotary Pietro Rizzuto porgere i saluti ad una nutrita platea ed ha affermato: <<Ci approssimiamo al Natale e per noi cristiani e rotariani, il Natale è il momento da dedicare alla famiglia, e non a caso il tema è pertinente e interessante in questo periodo. La famiglia nel suo insieme è una comunità garante di un patrimonio di ricordi, di tradizioni e di radici. Nella famiglia – prosegue – si impartisce l’educazione, percorsi di vita dei nuovi arrivati, studio, lavoro da praticare da adulti e perché no anche il percorso di fede. Celebrando gli eventi da loro scelti i genitori, fanno comprendere i valori da privilegiare e ci aiutano a costruire una identità a noi stessi, alle nostre famiglie e alla comunità in cui viviamo>>.

<<La vera trasgressione è fare una famiglia e mettere al mondo dei figli. Ci vuole impegno e coraggio, soprattutto per le donne>>. Con questa ed altre citazioni sulla famiglia, ha esordito il moderate e spiegato che non poteva esserci periodo più appropriato per riflettere sulla famiglia, che insieme alla solidarietà e Servis (servizio) sono valori ancorati nell’essere rotariano.

Lo scopo – ha sottolineato il moderatore – è quello di offrire una riflessione sui valori legati alla famiglia, sulla enorme potenzialità che essa rappresenta per tutta la società e sui pericoli che affronta ogni giorno: difficoltà matrimoniali, problemi economici, educazione dei figli, ecc. Il prof. Parisoli, sottolinea che la famiglia storicamente <<è un luogo di crescita e formazione non solo morale ma anche sociale. Primo nucleo in cui gli esseri umani si sviluppano, maturano e si riproducono>>.

Funzionalità, progettazione, demografia, obbedienza, individualismo, concetti che il professore ha spiegato con attenzione. Alla domanda perché la famiglia non è tutelata come dovrebbe spiega <<non è nelle attenzioni dei governanti e della società>>.

Per Mons. Nolè si è prodotto lavoro e tanto rispetto per la famiglia ma oggi <<viviamo in condizioni non facili.  Ciò vuol dire che i pilastri della Costituzione stanno venendo meno>>. E aggiunge che <<ancora non è nato un governo che metta veramente al primo posto il primo articolo della Costituzione. Nessuno ne parla, eppure è fondata sul lavoro e sulla famiglia. In pratica non esiste una legislazione che tuteli il lavoro e la famiglia>>. All’osservazione sulle coppie dello stesso sesso che vogliono essere riconosciute come famiglie, l’Arcivescovo sottolinea <<io rispetto tutti. Siete così, ma non pretendete di essere famiglia>>. Prosegue ritenendo ideale il luogo della famiglia per tornare a narrare le tradizioni, e tra i simboli del Natale, il presepe è <<simbolo vero di cristianità e cultura>>.  Aggiunge <<oggi in famiglia non si parla più di cose serie, ma di sport, mode e internet. Argomenti e strumenti interessanti – spiega – ma spesso deleteri, diseducativi e distruttivi per i bambini>>. Invita, infine, a cambiare seriamente cominciando dalla famiglia per sperare in un futuro migliore.

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Il Comune di Andali dona un holter al Poliambulatorio

di Enzo Bubbo – Le buone notizie esistono nella sanità e c’è chi sa dove ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *