Ultime Notizie
Home » COMUNI » Terra Madre Day a Serrastretta: “Voler bene alla terra tra castagneti e tradizione”

Terra Madre Day a Serrastretta: “Voler bene alla terra tra castagneti e tradizione”

Come ogni anno in occasione del mese dedicato a TERRA MADRE DAY sono stati programmati gli eventi dedicati a Terra Madre e mirati alla presentazione del movimento alla luce dell’ ultimo congresso internazionale di Cheng Du.

Tra gli eventi segnaliamo i due che si terranno a Serrastretta: TERRA MADRE DAY 2 DICEMBRE e TERRA MADRE DAY 16 DICEMBRE.

Promossi dalla condotta Slow Food Soverato Versante Jonico in collaborazione con la comunità di Terra Madre “Produttori di castagne e pastille di Serrastretta”, con il Comune di Serrastretta, l’associazione Dalidà, Coldiretti Impresa Donna, Slow Food Calabria, Gruppo Viterale.

TERRA MADRE DAY 
Domenica 2 DICEMBRE 2018 – SERRASTRETTA –
“VOLER BENE ALLA TERRA TRA CASTAGNETI E TRADIZIONE”

Ancora una volta   quest’anno si ripete il tradizionale appuntamento de “u zucculiiare” grazie all’impegno dei piccoli castanicoltori della comunità di Terra Madre. Nella mattinata ci sarà la lavorazione delle pastille nell’antico essiccatoio in pietra (“casella“ o “pastillara” in termini dialettali, metato in italiano). Questa costruzione e la lavorazione che la vede protagonista appartengono a un mondo contadino ed a un rituale che rischia di scomparire. L’evento vuole essere l’occasione per promuovere il rilancio delle tematiche attinenti alla promozione e difesa del territorio con un particolare riferimento alla salvaguardia dei castagneti da frutto.

A pranzo ci sarà la sosta presso il ristorante “Il Vecchio Castagno “dove incontreremo il cuoco di terra madre Delfino Maruca e Mattia Maruca, da sempre testimoni del buon mangiare e premiati da più di dieci anni con la chiocciola Slow Food di Osterie d’Italia.

Altro interessante appuntamento sarà la vista al museo Dalidà ed alla casa tipica delle famiglie serrastrettesi del primo 900 a cura dell’associazione Dalidà.

L’azione di salvaguardia dei castagneti (uno degli obiettivi strategici del progetto Slow Food per gli Appennini)  ha dato vita ad una rete che con il gemellaggio tra  la condotta Slow Food Soverato Versante Jonico e la condotta Slow Food Monregalese  ha promosso azioni tra i castanicoltori  di altre regioni fino all’incontro tenutosi al Salone del Gusto 2018 a Torino coordinato da Stefano Fogacci.

Saranno presenti per questa testimonianza nella giornata del 2 dicembre, Felice Molinaro sindaco di Serrastretta, Franco Esposito Presidente Gal dei due mari, Angelo Aiello referente comunità di Terra Madre dei “Produttori di pastille e castagne di Serrastretta”. Francesco Fazio presidente dell’associazione Dalidà nonché membro del direttivo Coldiretti Calabria, i castanicoltori di Serrastretta e della Calabria, Vincenzina Scalzo agronoma dell’Arsac insieme ad alcuni ricercatori del Crea, Maurizio Rodighiero (portavoce di Slow Food Calabria), Marisa Gigliotti (componente del Cer Calabria), Antonio Blandi(referente di Terra Madre per Slow Food Calabria), Carmelo Cuzzocrea fiduciario della condotta Slow Food Soverato Versante Jonico, Ettore Bozzolo castanicolture della Val Mongia (CN) della condotta Monregalese-Cebano-alta Val Tanaro Pesio e Stefano Fogacci castanicoltore di Tizzano (MO)  della condotta Slow Food Vignola e Valle del Panaro.

Durante il pomeriggio dopo la visita al Museo della Civiltà Contadina ed Artigiana a cura della Pro Loco di Serrastretta, nella sala sovrastante dello stesso Palazzo Pingitore che ospita il museo si terrà alle 17,00 l’incontro pubblico con proiezione di filmati, sottoscrizione di un documento di intenti per la salvaguardia dei castagneti da frutto e consegna degli attestati di merito ai piccoli castanicoltori che con la loro tenacia contribuiscono alla salvaguardia del territorio.

TERRA MADRE DAY 
Domenica 16 DICEMBRE 2018 – a Viterale di SERRASTRETTA – “ASPETTANDO NATALE 2018”

A cura del “Gruppo Viterale” la sesta edizione di questa giornata dedicata al mercatino degli artigiani e dei piccoli produttori agricoli locali che dalle 9.30 alle 18,00 nella contrada Viterale intorno alla chiesetta rurale dove si terrà la Santa Messa nella mattinata celebrata da don Antonio Costantino.

Il mercato dei prodotti stagionali sarà arricchito dalla “rusarella 2018” l’ormai famosa pastilla cotta a vapore prodotta in loco, delle grispelle, mele, pere, noci e frutta di stagione, legumi.

Ancora una volta a caratterizzare la manifestazione sarà la pignolata, il dolce fatto in casa  che  caratterizza il Natale più di ogni altro nella nostra zona. La pignolata gigante o in forma bizzarra sarà frutto della fantasia dei ragazzi del “Gruppo Viterale” che ancora una volta sapranno stupirvi.

La pignolata sarà disponibile per degustazione ed anche per l’asporto nella versione finita o da completare a casa con il miele che sara’ presente per la vendita negli stand del mercatino di Natale.

Un regalo di Natale a chilometro zero.  Babbo Natale non mancherà all’appuntamento per distribuire regalini ai più piccini. Per la sosta pranzo si può fare riferimento all’Agriturismo ‘E Turre’ che collabora all’evento.

L’evento conta sulla collaborazione delle famiglie di Viterale, del comune di Serrastretta dell’associazione Dalidà, della comunità del cibo di Slow Food, “Produttori di castagne e pastille di Serrastretta” e la comunità del cibo di Slow Food fagioli del Reventino e da Coldiretti Donna Impresa CZ-VV-KR.

di: La redazione

La redazione si occupa di elaborare i testi e provvedere alla pubblicazione delle note pervenute. Per segnalazioni e comuncazioni scrivere a: [email protected] - Grazie - Se non intendi stare con le mani in mano ed essere parte attiva, per integrare il gruppo di redazione, ti invitiamo a partecipare.

Verifica altro

Centro di aggregazione giovanile “Danuts” aperto a San Mango d’Aquino

A San Mango d’Aquino è stato inaugurato il Centro di aggregazione giovanile “Danuts”. Si tratta ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *