Ultime Notizie
Home » FATTI » Viabilità delle zone interne: basta promesse, si aspettano i fatti

Viabilità delle zone interne: basta promesse, si aspettano i fatti

Strada FranataUn recente comunicato stampa del Movimento “Paese Mio”, sezione di Settingiano (CZ), ha messo ancora una volta in evidenza il problema annoso e mai risolto della scarsa viabilità e del conseguente isolamento delle zone interne della Calabria.

Alla cattiva manutenzione e alla precarietà con cui siamo abituati a convivere, si sono aggiunte negli ultimi anni ulteriori problematiche legate alle “bombe d’acqua” che hanno determinato frane e smottamenti lungo le strade storiche che congiungono la nostra zona del Reventino con il capoluogo Catanzaro.

Ai disagi di non disporre di un trasporto pubblico degno di questo nome, con le Ferrovie della Calabria che peggiorano di anno in anno il loro servizio, si aggiungono così quelli di dover percorrere strade insicure e spesso interrotte.

Nel caso specifico, su cui il Movimento “Paese Mio” ha voluto mettere l’accento, si tratta di una strada molto utile, che congiunge Marcellinara a Settingiano e quindi alla Strada dei Due Mari, permettendo di proseguire appunto per Catanzaro.

La frana in questione, che restringe effettivamente e pericolosamente una carreggiata già non troppo ampia, persiste da anni e non richiederebbe interventi particolarmente dispendiosi né di “alta ingegneria”.

L’unico motivo per cui non si è ancora intervenuti sembra essere solo l’atavico disinteresse con cui vengono trattate le zone interne dalle istituzioni regionali e provinciali, salvo poi stracciarsi le vesti per il problema del loro progressivo spopolamento.

Per completezza di informazione, pubblichiamo di seguito e in forma integrale il comunicato stampa del Movimento “Paese Mio”.

Logo Paese Mio<<  Mentre assistiamo al “tour” del Presidente della Provincia Enzo Bruno, che da un po’ di tempo a questa parte effettua sopralluoghi su sopralluoghi, dispensando promesse su promesse, non possiamo non constatare che ai sopralluoghi non stanno al momento seguendo azioni concrete ed immediate nei tratti di strada che necessiterebbero urgentemente di lavori, perché i danni subìti mettono a repentaglio la sicurezza degli automobilisti. Il nostro Movimento, in data 5 Ottobre, ha sollecitato a mezzo stampa i lavori sulla S.P. 168/1, precisamente in un tratto di strada tra i Comuni di Settingiano e Marcellinara, la cui carreggiata si è ristretta a causa di una precedente frana, rivolgendosi, nella nota, ai due comuni interessati e all’Amministrazione Provinciale, chiedendo di dare priorità al tratto di strada in questione, senza ricevere alcuna risposta concreta. Facciamo notare inoltre che la “passerella” del Presidente della Provincia c’era già stata anche nel nostro Comune, per la precisione verso la fine di Settembre; in quella occasione il nostro “presidente itinerante” aveva rassicurato il nostro primo cittadino sull’immediato intervento relativo alla messa in sicurezza di una serie di muretti che costeggiano il centro abitato degradati dall’incuria del tempo. Era stata pertanto programmata un’attività di manutenzione per la sistemazione delle strutture murarie danneggiate. Arrivati ormai alla fine del mese di Ottobre e non avendo visto nessun intervento, chiediamo al Presidente Bruno se, prima di partire per una nuova tappa del suo tour, vuole avere la cortesia di spiegarci se ci sono o non ci sono i fondi per i lavori che sta promettendo o che ha promesso, come ad esempio quelli che noi abbiamo indicato. Non vorremmo che, come spesso accade, alle “passerelle”, ai sopralluoghi e alle promesse non corrispondano i fatti.  >>

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

Petronà, monumento Avis per i donatori defunti

di Enzo Bubbo – L’opera  è stata installata in piazza “Angelo Muraca”. Fare del bene ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *