Ultime Notizie
Home » COMUNI »  Soveria Mannelli » Viene l’inverno (Soveria Mannelli). Neri alberi stanchi… in una foto di Antonio Renda

Viene l’inverno (Soveria Mannelli). Neri alberi stanchi… in una foto di Antonio Renda

Con il fotografo Antonio Renda, riprendiamo il filo di un discorso – o meglio di un progetto – momentaneamente interrotto ma mai definitivamente abbandonato.

Riprendiamo a osservare il nostro territorio attraverso il filtro magico delle sue magnifiche fotografie. Proviamo ancora a riappropriarci di alcuni elementi speciali della realtà che ci circonda, di particolari che spesso sfuggono a un primo sguardo distratto.

L’inverno è arrivato, come sempre accade, a sferzare queste nostre lande. Le foglie sono cadute e gli alberi mettono ormai in mostra i loro scheletri.

Gli alberi sono sempre intorno a noi, tra di noi, ma a volte ci serve una lente d’ingrandimento per metterli in evidenza, per farli risaltare su uno sfondo abituale, per permetterci di esaminarli con occhi diversi dal solito, di vederli come non li avevamo mai visti prima.

E così, in pieno inverno, ci appaiono finalmente per quello che sono: “neri alberi stanchi” dopo l’avventura della rinascita a primavera, della maturità in estate e della caducità in autunno; proprio come canta Francesco Guccini nella sua “Canzone dei dodici mesi” (Radici, 1972):

<< Viene Gennaio silenzioso e lieve, un fiume addormentato / fra le cui rive giace come neve il mio corpo malato, il mio corpo malato… / Sono distese lungo la pianura bianche file di campi, / son come amanti dopo l’avventura neri alberi stanchi, neri alberi stanchi... >>

E nel tributare agli alberi un doveroso omaggio, approfittiamo anche noi umani di questo momento di quiescenza della natura per riflettere sulla nostra avventura terrena o, se preferite, sul nostro avventuroso viaggio interstellare a bordo dell’astronave Terra. L’inverno è un luogo dell’anima, per parafrasare ciò che diceva della Calabria lo scrittore Leonida Repaci, ideale per fare i bilanci e trarne le dovute conclusioni.

Come ci dice lo stesso autore, con le poche ma penetranti parole con cui suole accompagnare ogni sua fotografia:

<< Ricominciamo raccontando le stagioni; con l’inverno, tempo di sosta, di riflessione, di toni grigi e paesaggi trasparenti. >>

Proviamo allora a recuperare il valore della sosta, in una vita spesso troppo frenetica, che sfugge perfino al nostro pieno controllo. E quando decideremo di farlo, non manchiamo di guardare uno dei tanti alberi che arricchiscono il nostro paesaggio, perché in loro c’è la bellezza, l’avventura, la vita. 

di Raffaele Cardamone

In basso, la foto realizzata da Antonio Renda:

Foto di Antonio Renda (Fototeca della Calabria)

di: Raffaele Cardamone

Raffaele Cardamone è nato a Soveria Mannelli, dove vive da sempre, lavorando prevalentemente nella città di Catanzaro. Da giovanissimo ha realizzato per l’emittente radiofonica “Radio Soveria Uno” dei programmi di nicchia, tra i quali si ricordano ancora “Radio on” e soprattutto “Rock in motion”, oltre a una serie di trasmissioni sportive sulla squadra di calcio locale. Nonostante il legame particolare con il suo luogo d’origine, ha avuto l’opportunità di viaggiare molto in Italia e in Europa prima per motivi di studio e poi di lavoro. Ha la qualifica di “Tecnologo della comunicazione formativa”, acquisita al termine di un corso biennale di formazione professionale sulle applicazioni delle tecnologie informatiche e audiovisive (che cominciavano a fondersi in quelle multimediali) in ambito formativo, e quella di “Coordinatore di attività di progettazione formativa”, acquisita sul campo, lavorando per oltre dieci anni nell’équipe di Coordinamento didattico dell’Enaip Calabria (l’Ente di formazione professionale delle ACLI). Il suo lavoro si svolge nel settore della formazione professionale, con frequenti e numerose deviazioni in quello della comunicazione (editoria specializzata, multimedialità e internet). Da qualche tempo, alcune sue opere letterarie sono presenti sulla piattaforma digitale di self publishing "ilmiolibro.it".

Verifica altro

A Soveria Mannelli, un Gran galà lirico di Natale, con il tenore Alfonso Danilo Colosimo & Friends

Ha preparato uno spettacolo esclusivo per Soveria Mannelli, perché era una cosa che si era ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *